Outsourcing informatico per le aziende

Outsourcing dei servizi informatici: vantaggi?


Che cos’è l’outsourcing?

Al giorno d’oggi la parola outsourcing è sempre più di uso comune in diversi settori aziendali di tutto il mondo. Pertanto, qualsiasi azienda, anche di piccole dimensioni, può fare outsourcing.

Fare outsourcing, o esternalizzare una risorsa, significa in altre parole affidare processi, mansioni o progetti interni a fornitori di servizi esterni. L’invenzione di questa parola risale al XVIII secolo, in Italia invece, il termine ha iniziato ad affermarsi verso gli anni 80 quando molte agenzie capirono che era necessario investire e concentrarsi sul core business semplificando la gestione aziendale.

In principio, l’outsourcing era limitato al settore manifatturiero, oggi, invece, è un elemento caratterizzante delle strategie aziendali: dalla manutenzione alla logistica, dalle pulizie alla sicurezza, dalla gestione del personale all’amministrazione e finanza, dai servizi legati alla pubblicità, al marketing, alla comunicazione, fino ai servizi informatici.

Outsourcing dei servizi informatici

Una delle possibili operazioni di outsourcing informatico consiste nel far svolgere al partner specifiche operazioni attualmente in carico agli addetti del ced (help-desk, configurazioni, installazioni, ecc..) soprattutto per poter liberare preziose risorse interne sugli obiettivi del core-business aziendale.

Allo stesso modo, è possibile anche esternalizzare integralmente la gestione dei sistemi informativi di una sede distaccata, di una parte dell’organizzazione o della stessa azienda, in caso di assenza prolungata del responsabile interno.

Quali figure si possono esternalizzare:

Attività previste dell’outsourcing informatico:

  • Analisi e realizzazione di procedure applicative
  • Manutenzione hardware e software
  • Assistenza sistemistica, installazione e configurazione dei server di rete
  • Installazioni di PC, Workstation e reti locali
  • Supporto prodotti
  • Progettazione e amministrazione di database
  • Presa in carico del sistema operativo
  • Realizzazione e sviluppo di siti web e/o applicazioni web

Quali sono i vantaggi dei servizi di outsourcing?

Optare per l’outsourcing delle tecnologie informatiche significa affidarsi a sistemi tecnologici efficienti per facilitare il flusso del lavoro e le attività aziendali.

I principali vantaggi dell’esternalizzazione sono:

  • Affidabilità e professionalità: in altre parole, grazie all’outsourcing, le aziende hanno la possibilità di affidarsi a partner che dispongono di personale già specializzato e certificato.
  • Riduzione dei costi fissi e focus sul core business: grazie all’esternalizzazione della gestione del personale e delle tecnologie, l’azienda è in grado di modificare la struttura dei costi aziendali trasformando una buona parte di costi fissi in costi variabili, creando economie di scala.
  • Risparmio sulle tecnologie informatiche e infrastrutture: l’esternalizzazione permette alle aziende di scaricare sull’outsourcer anche i costi di infrastrutture e attrezzature. In altre parole, sarà il soggetto esterno a procurare i mezzi necessari per fornire all’azienda il prodotto o il servizio. In questo modo, l’azienda potrà avere facile accesso alle tecnologie più avanzate effettuando investimenti minori, con ovvi benefici in termini di ottimizzazione dei tempi di progettazione, sviluppo e distribuzione di nuovi prodotti e servizi.
  • Costante aggiornamento tecnologico
  • Analisi e predeterminazione del tipo di servizio e dei costi
  • Maggiore flessibilità sul piano operativo